30.I.1999 - AUTOMAZIONE COMPUTERIZZATA

L’attività conciaria dovrà robotizzarsi, su almeno due turni nelle 24 ore. La previsione é di Graziano Banchelli, a Ponte a Egola esperto commerciante di macchinari: "Negli Stati Uniti é già così, la computerizzazione ormai lo consente".

E cita ad esempio il primo impianto automatico: "Comanda 11 bottali, dalla prima fase a calce a quella a tintura e così via, alla conceria Incas di Castelfranco di Sotto; pertanto consente il controllo del costo in ogni partita di pellame, passaggio per passaggio".